Pensieri

Tra dire e non dire.

Al giorno d’oggi, complici anche i Social Network e le diverse piattaforme presenti sul Web, è difficile che qualcosa rimanga privata in un mondo in cui ormai tutto è pubblico, a tal punto che perfino le confidenze fatte tra due persone rischiano di non rimanere confinate lì dove invece dovrebbero restare.

Ripensando a questo, mi è tornata in mente una frase di Socrate in cui, quasi 2.400 anni fa, diceva che non dovresti dire in privato quello che non diresti in pubblico, appunto per evitare queste (e altre) cose.

 

Voi cosa ne pensate? Aveva ragione Socrate oppure tutto ciò non ha senso?

6 thoughts on “Tra dire e non dire.”

  1. Penso che dipenda da cosa si faccia sapere di sé. Sono belle le persone riservate, perché mi fanno pensare che considerano valore e tesoro il proprio essere e tutto ciò gira intorno ad esso. Oggi, purtroppo, molte delle persone che vogliono dimostrarsi aperte e magari voglio attirare simpatie, sono solo esibizioniste e persone vuote. Ci può stare lo sfogo del momento, ma io non sopporto chi per esempio vanta i propri averi invece del proprio essere, che ha bisogno di pubblicare tutto della propria vita personale, per farsi applaudire. Poi ci sono quelle persone che parlano dei propri dolori profondi, così, pubblicamente, in quel caso penso che bisognerebbe ricordarsi della propria dignità… Ma sono persone deboli, che evidentemente hanno ancora bisogno di crescere, di maggiore amore verso se stesse. Ci sono confidenze e confidenze, è che il mondo virtuale ti fa perdere le misure… e non sei più propriamente tu, ma quello che vorresti che gli altri vedano di te.

    Mi piace

  2. Bisogna conoscere bene le persone, alle quali fare le proprie confidenze.
    Sono rare, coloro che sanno mantenere per se, i segreti.
    Peggio ancora i social. Ormai si sa, sono il mezzo migliore per la diffusione.
    Poi, credo invece che alcuni, manifestino pubblicamente i propri dolori, per condividere o sostenere altri che stanno vivendo la medesima situazione.
    Per dire:” Non sei solo, non ti abbattere. Ti capisco. Ce l’ho fatta io, ce la puoi fare anche tu!”.
    Buona notte con abbraccio, Adriano💫

    Mi piace

Ti va di lasciare un commento? Dai che così sorrido

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...