Altro

Zio Alberto.

Quella di cui voglio parlarvi è la storia di uno zio di mia madre, perché dimostra come a volte amore e perdone possano fare cose inaspettate.

Zio Alberto era un tipico uomo emiliano (era di Piacenza), grande lavoratore che quando c’era da fare assomigliava più a un mulo che ad una persona.

Ma gli piaceva anche divertirsi ed era pure un donnaiolo, nonostante fosse sposato e con figli.

La moglie sapeva di questo ma non diceva nulla perché il tutto durava non più di qualche minuto e basta. Diciamo che sopportava con pazienza.

Avvenne però un giorno che si innamorò di una donna che si scoprì poi essere rimasta vedova e con un figlio giovane da crescere, e questo amore era ricambiato da lei.

Ed era un amore talmente forte che i due convivevano anche insieme a periodi.

Questa donna, senza lavoro e con il figlio da crescere, aveva trovato in lui praticamente tutto. Non solo gli piaceva, ma col suo lavoro riusciva a campare contemporaneamente sia lei che la sua famiglia a casa.

Come fare però a casa? Le voci a Piacenza stavano ormai circolando.

Semplice, gliene parlò a sua moglie. Le spiegò tutto, le disse anche che poteva campare entrambe le famiglie senza far mancare nulla a nessuno. Lei riflettè, capì la situazione ed accettò la cosa.

Col tempo le due donne divennero amiche, mentre lui andava a stare alternamente qualche giorno a casa sua e qualche giorno a casa dell’altra.

Come promesso non fece mancare mai nulla a nessuno, e si affezzionò talmente tanto al figlio di questa donna da crescerlo come suo e dargli anche un’istruzione proprio come aveva fatto con i suoi figli.

Oggi tutto ciò verrebbe chiamato poliamore, ma allora era molto rara una roba del genere.

Insomma, il forte amore di zio Alberto – ma anche di sua moglie – era talmente grande da riuscire ad avere e crescere due famiglie senza alcun problema.

 

Anche oggi, come ieri, è difficile che tutto ciò capiti ancora, e nonostante i principali protagonisti della storia siano ormai morti da un bel po’ di anni, ogni tanto mi piace ricordare di questo zio lontano e mai potuto conoscere, che ne avrà combinate pure tante in gioventù, ma dentro aveva un amore talmente forte da andare oltre qualunque cosa e pensiero. Sentiva di doverlo fare e lo ha fatto, a dispetto di tutto e tutti. E lo stesso amore aveva sua moglie, forse ancora più grande, perché per accettare un’altra famiglia nella propria vita è prova anch’essa di straordinarietà.

12 thoughts on “Zio Alberto.”

  1. Io penso che la moglie abbia fatto una cosa più grande, cioè, personalmente non credo che riuscirei ad accettare l’idea che mio marito abbia anche un’altra moglie con tanto di figli… In pratica, un’altra famiglia. Sono rimasta meravigliata anche dal fatto che poi è addirittura diventata anche amica di quella “nuova moglie” , senza esserne gelosa. A tuo zio è andata bene, e anche se non avesse avuto un cuore grande, a lui avrebbe fatto comodo avere anche un’altra donna… Anche se! C’è da dire che ha comunque preso sulle proprie spalle grandi responsabilità. Un lungo applauso allo zio, uno lunghissimo a sua moglie! ☺ Buona giornata, Adriaaano 🌼

    Liked by 2 people

  2. D’accordo con Aria Mich. ….., ma anche Adriano, che parla di fortuna , non sbaglia….

    Tanti anni fa , In Venezuela ,dove ho abitato con i miei zii, un uomo poteva avere , oltre alla moglie anche la “querida”…cioè un’altra donna , non ignorata dalla prima , e dei figli da mantenere in entrambe le famiglie…
    Ricordo quando la Seferina , una India mastodontica che lavorava per noi , ha chiesto a mia zia di poter essere la “querida” di mio zio….
    Le è’ stato tranquillamente risposto di no , ma senza scandali e putiferi….
    Ufficialmente proibita dalla legge , questa abitudine era parecchio diffusa in tutte le classi sociali……

    A tutt’oggi , non so come siano messe le cose in questo ambito…… (povero Venezuela che ha talmente tante altre gatte da pelare , in questi momenti…) ma allora era cosi’…

    Liked by 2 people

    1. Interessante, non la sapevo questa cosa. Qui invece sia allora che adesso sarebbe scoppiato il finimondo in ogni caso, quindi sì, quello di questo mio zio è stato un caso davvero fortunato.

      Mi piace

    1. Io non giudico, anche perché loro erano già morti quando sono nato io, quindi non ho potuto conoscerli.

      Però c’è da dire che lui ha scelto di non tenere nascosto nulla come invece fanno quasi tutti, e anche lei alla fine ha accettato quest’altra donna e il suo figlio e sono cresciute bene entrambe le famiglie.

      Contenti loro contenti tutti alla fine.

      Come vedi al mondo non esiste solo chi sceglie tra A o B, ma anche A E B, e se ciò li rende felici buon per loro.

      Io non lo farei, ma è una scelta mia, se a qualcun’altro invece piace così e chi sono io per dirgli cosa? L’importante è essere onesti con le altre persone coinvolte, poi ognuno a casa sua fa ciò che vuole.

      Liked by 1 persona

        1. Sì sì pure io ne conosco alcuni così e in quei casi ne ho cantate di tutti i colori, credimi.

          Mi ha fatto piacere leggere anche la tua di opinione così come le altre, alla fine sono scelte, giuste o sbagliate che siano non lo so, in ogni caso la maglietta “io amo la maionese” la voglio anch’io 😂 Hai visto mai che funzioni anche con me come ha fatto con te? 😉

          Liked by 1 persona

Ti va di lasciare un commento? Dai che così sorrido

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...